Abbiamo il diritto di continuare ad essere responsabili della nostra salute

Ho deciso di pubblicare anche qui un post che ho appena pubblicato su facebook che ritengo una riflessione molto importante, soprattutto per chi ha deciso di prendere in mano la propria salute, con i lettori di questo blog. Non sono mai stato contro la medicina e l’autorità scientifica, anzi. Chi ha letto il mio libro sa quanto sia importante per me la visione scientifica e la sperimentazione. In questo periodo però, ad una sana critica scientifica si sta sostituendo uno scientismo di carattere più politico e morale che come un dogma, vuole mettere a tacere qualunque voce fuori dal coro. Anche se queste sono le voci di professionisti che si sono impegnati in prima linea e hanno mostrato di riuscire ad ottenere grandi risultati. All’autorità della ricerca e del vaglio scientifico si stà sostituendo l’autoritarismo di orientamento politico, e, come sappiamo, la politica, spesso ha una doppia agenda e di rado fa il nostro interesse.

Continua a leggere “Abbiamo il diritto di continuare ad essere responsabili della nostra salute”

Dalle asana semplici a quelle complesse

L’ordine delle asana

Praticare yoga non vuol dire solo salute e benessere, ma anche andare più a fondo, ascoltare sé stessi, mettersi in discussione e sviluppare pazienza. I praticanti incontrano questi stati d’animo a diversi livelli, sia all’interno di una stessa lezione che nel lungo periodo con l’evolvere della propria esperienza di pratica.

Lo yoga ci permette di coltivare il nostro personale cambiamento e a un certo punto ci scopriamo trasformati quasi senza accorgercene. La pratica potrebbe essere paragonata alla “goccia che scava la pietra”: non ci accorgiamo subito del risultato ma esso invariabilmente arriva. E così può capitare, ad esempio, che un allievo che riteneva impossibile chiudere la posizione dell’aratro, dopo alcuni mesi, improvvisamente esclami, sorpreso e felice: “Terra!” quando i suoi piedi raggiungono il pavimento. Allo stesso modo potrà accadere di scoprirsi meno rigidi e più resilienti nei confronti di quello che ci accade nella vita quotidiana.

Questi risultati sarebbero impossibili se la pratica non fosse costante e se l’allievo non persistesse anche in quei giorni in cui il corpo gli sembra duro e legnoso.

Continua a leggere “Dalle asana semplici a quelle complesse”

Lezioni di yoga online al mattino

“Non possiamo cambiare quello che ci accade, ma possiamo cambiare la nostra reazione.”

Erin Olivo

Eccoci in piena zona rossa. Alcuni si ritrovano di nuovo a casa e con molto tempo libero da gestire, altri possono uscire solo per andare a lavorare.

Lo scorso lockdown sono riuscito a mantenere lucidità, buon umore e disciplina grazie allo yoga. Praticare regolarmente è stato un toccasana ed ora ho deciso di proporre un ciclo di lezioni gratuite per condividere questa buona abitudine.

Quello che facciamo appena svegli dà il tono al resto del giorno. Comincia con mezzo’ora di yoga! Sarai più centrato e avrai più energia fino a sera.Molti allievi mi raccontano che, quando praticano al mattino, tutto scorre più liscio: si arrabbiano meno e affrontano le difficoltà e le fatiche in maniera più creativa.

Puoi imparare anche tu a utilizzare questo strumento per coltivare la tua salute, innalzare l’umore, focalizzarti e rendere più soddisfacente la tua giornata.Se sei un principiante è un buon momento per cominciare. Se fai già yoga puoi approfittare di questo tempo per stabilire una routine.

Per partcipare alle lezioni tutto quello che devi fare è andare dal menù sulla pagina Lezioni online sul sito di yogapatchwork e iscriverti gratuitamente. Avrai accesso libero al link per le dirette su zoom e potrai farmi domande a fine lezione. Troverai anche due tutorial per conoscere gli errori comuni da evitare e imparare il saluto al sole passo passo.

Ci vediamo sul materassino! 😉

Novità: ora puoi fare lezione online con me. Vai alla pagina Lezioni online per saperne di più 😉

Yoga e meditazione: cose da sapere per cominciare col piede giusto

In questi giorni di quarantena è cambiata l’esistenza di molti. Abbiamo dovuto riconsiderare alcuni aspetti della nostra vita e stravolgere molte abitudini, soprattutto lavorative. Grazie alla piattaforma di Samadhi è partita l’avventura delle lezioni di yoga online che si è rivelata un’esperienza più efficace di quanto credessi. Alle lezioni si sono uniti anche allievi nuovi e tra questi alcuni che hanno scoperto lo yoga proprio grazie a questa clausura forzata. Ringrazio tutti dei feedback che ho ricevuto in questo periodo;  sono contento che molti abbiano visitato il blog per approfondire. La vostra risposta ravviva l’entusiasmo dello scambio che credevo si sbiadisse con le piattaforme virtuali. Grazie alla chat, poi,  prima e dopo la lezione riusciamo ad avere anche un contatto più diretto per conoscerci e riesco a rispondere in maniera ancora più mirata a domande e dubbi.

Oggi vi scrivo perché tra le tante bellissime mail di ringraziamento me ne è arrivata una di un nuovo allievo che si è affacciato ora al mondo yogico.  G. desiderava chiarimenti sul significato dello yoga. Non è una domanda banale e, sebbene, per alcuni allievi più esperti, l’argomento possa essere scontato, credo sia utile chiarire alcuni aspetti di questa pratica.

Ecco la mail di G:

Continua a leggere “Yoga e meditazione: cose da sapere per cominciare col piede giusto”

Materassino da yoga: quale prendo?

Una domanda tipica degli allievi che cominciano a fare yoga è: “Vorrei prendere il materassino, cosa mi consigli?” Oppure: “Ho preso questo, va bene secondo te?”

Sembra una scelta banale, ma spesso chi compra un materassino si ritrova a volerlo cambiare dopo poco perché lo trova scomodo. Purtroppo, molte volte, chi lo compra non sa bene di cosa ha bisogno e il commesso che glielo vende.. non fa yoga!

La scelta si complica se poi l’acquisto lo faccio online e non lo posso provare. Se è vero che il materassino da campeggio che si piega in 4 è quanto di più scomodo si possa avere (meglio praticare sul pavimento)  anche spendere molto non dà la garanzia di trovare quello che si cerca.

In questo post non voglio fare una lunga carrellata delle offerte in commercio, ma puntare l’attenzione sulle caratteristiche fondamentali di un buon materassino e consigliare quelli che nel tempo ho trovato validi e durevoli, e che hanno un buon rapporto qualità prezzo sia nella fascia più costosa che low budget. Continua a leggere “Materassino da yoga: quale prendo?”

Yoga e ayurveda: cosa sono i dosha e come trovare il tuo

Innanzitutto cos’è l’ayurveda? L’ayurveda è il sistema della medicina indiana tradizionale. Ayur ha come significato il contatto dell’anima col corpo e lo scopo dell’auyrveda è di prolungare il più a lungo possibile questo contatto, perciò ayurveda è spesso tradotto come scienza della vita o della longevità. Secondo l’ayurveda ognuno ha una natura particolare e un suo equilibrio psicofisico; gli squilibri della nostra coscienza sono conseguenza degli squilibri nei nostri elementi costitutivi. Allontanarsi dal nostro  equilibrio genera malattia e sofferenza, mentre ritornare ad esso porta salute, appagamento e serenità: la nostra natura può fiorire e dare i suoi frutti. Nel sistema ayurvedico lo yoga è utilizzato per  riportare  la salute e l’ equilibrio. Continua a leggere “Yoga e ayurveda: cosa sono i dosha e come trovare il tuo”

I migliori libri di yoga (e non) per dare una svolta alla tua pratica

Un’allieva l’altro giorno mi ha chiesto di consigliarle dei libri di approfondimento sullo yoga. Assaporando i benefici della pratica si sviluppa il desiderio di saperne di più. Esistono tanti i libri da leggere sullo yoga che ci parlano di tecniche e posizioni, ma leggere e basta non ci trasforma in  yogi: lo yoga è 1% teoria e 99% pratica. E’ difficile per chiunque coltivare e mantenere una continuità nella pratica, ma non è di grande utilità leggere gli Yoga Sutra se non si pratica e sarebbe troppo criptico perché non se ne avrebbe un’esperienza diretta.

In questo post, insieme ai libri che parlano di yoga in senso stretto, ne consiglierò altri che possono sembrare più lontani dall’argomento specifico, ma di fatto si basano sugli stessi principi. Si tratta di libri che ci danno ottimi strumenti per integrare la pratica quotidiana dello yoga nella nostra vita e ci permettono di ottenere importanti progressi. Continua a leggere “I migliori libri di yoga (e non) per dare una svolta alla tua pratica”

Yoga e mal di schiena

Tra gli allievi che vengono da me e non hanno mai fatto yoga, quasi la metà viene per risolvere problemi di mal di schiena. Di solito hanno praticato altre attività fisiche che non riescono più a godersi o non fanno attività fisica e gli è stato consigliato lo yoga per curare i dolori causati da una vita sedentaria. In questi casi lo yoga è ottimo, alle volte fa passare il mal di schiena anche in una sola lezione, ma ci vuole qualche piccola accortezza e per ottenere risultati duraturi bisogna impegnasi in un lavoro leggero, specifico e regolare per qualche settimana per poi passare ad una pratica normale di yoga. Continua a leggere “Yoga e mal di schiena”

Olio di cocco: 10 buoni motivi per intergrarlo nella dieta

Quasi tutti conoscono l’olio di cocco come abbronzante e molti lo ritengono un perfetto idratante e antiaging ma non tutti  sanno che è ottimo anche per l’uso alimentare. Qualche anno fa, addirittura, non godeva di buona fama perché era stato associato all’olio di palma; ricerche più recenti hanno confermato che quest’olio ha ottime proprietà nutritive. Vediamole insieme… Continua a leggere “Olio di cocco: 10 buoni motivi per intergrarlo nella dieta”

Bhakti festival 23, 24, 25 giugno

index

La settimana prossima ci sarà anche quest’anno il Bhakti festival: un fine settimana per sperimentare diversi tipi di yoga, massaggi e trattamenti, mangiare cibo vegetariano indian style e soprattutto passare una piacevole giornata appena fuori firenze in un posto veramente bello.

Il posto è Villa Vrindavana, una bellissima villa che apparteneva a Macchiavelli ed è stata donata alla comunità di Hare Krishna che ospita l’evento. A questo evento partecipano a titolo volontario insegnanti di diverse scuole di yoga. Io non so quanto ci sarò perché probabilmente devo lavorare, ma di sicuro vado sabato mattina ad insegnare yoga ai bambini.

L’ingresso è gratuito mentre lezioni e trattamenti sono a pagamento e tutto il ricavato andrà devoluto a due associazioni che si occupano di dare da mangiare e un’istruzione ai bambini.

Il programma lo potete trovare qui.

Se il prossimo fine non avete granché da fare e dovete stare a Firenze a patire il caldo magari può essere l’occasione per fare una gita fuori porta e praticare un pò di yoga. 😉

Novità: ora puoi fare lezione online con me. Vai alla pagina Lezioni online per saperne di più 😉