Yoga, difese immunitarie e salute: 3 pratiche di grande impatto

In questo periodo, come ogni anno, si pensa a come affrontare l’autunno e mantenere le difese immunitarie alte e, mai come quest’anno il tema delle nostre difese immunitarie è così sentito per molti di noi. Quali sono le strategie dello yoga che possiamo applicare per tenerci sani e prevenire e curare le malattie? Tutte! Non diciamo qui che praticare yoga sia l’unica cura per tutti i mali, ma che di sicuro è un importante coadiuvante di qualsiasi altra strategia per recuperare e mantenere il nostro stato di salute. Lo yoga propone un insieme di tecniche volte a raggiungere un equilibrio maggiore e una salute mentale e fisica che permetta di sperimentare la beatitudine e l’unione con la creazione. Se lo yoga ha ambizioni altissime e, piano piano, apre la via per realizzazioni sempre più ampie, anche senza avere scopi così grandiosi, praticando i suoi precetti possiamo viverne i benefici.

Vediamo in pratica quali tecniche di yoga possono avere maggiore impatto sulla nostra salute.

Daremo prima un quadro di riferimento dei livelli su cui lavora lo yoga, per poi vedere nello specifico alcune tecniche su cui si il praticante si può concentrare per ottenere uno stato di salute più vibrante e capace di sostenere stress e malattie.

Continua a leggere “Yoga, difese immunitarie e salute: 3 pratiche di grande impatto”

Abbiamo il diritto di continuare ad essere responsabili della nostra salute

Ho deciso di pubblicare anche qui un post che ho appena pubblicato su facebook che ritengo una riflessione molto importante, soprattutto per chi ha deciso di prendere in mano la propria salute, con i lettori di questo blog. Non sono mai stato contro la medicina e l’autorità scientifica, anzi. Chi ha letto il mio libro sa quanto sia importante per me la visione scientifica e la sperimentazione. In questo periodo però, ad una sana critica scientifica si sta sostituendo uno scientismo di carattere più politico e morale che come un dogma, vuole mettere a tacere qualunque voce fuori dal coro. Anche se queste sono le voci di professionisti che si sono impegnati in prima linea e hanno mostrato di riuscire ad ottenere grandi risultati. All’autorità della ricerca e del vaglio scientifico si stà sostituendo l’autoritarismo di orientamento politico, e, come sappiamo, la politica, spesso ha una doppia agenda e di rado fa il nostro interesse.

Continua a leggere “Abbiamo il diritto di continuare ad essere responsabili della nostra salute”

Dalle asana semplici a quelle complesse

L’ordine delle asana

Praticare yoga non vuol dire solo salute e benessere, ma anche andare più a fondo, ascoltare sé stessi, mettersi in discussione e sviluppare pazienza. I praticanti incontrano questi stati d’animo a diversi livelli, sia all’interno di una stessa lezione che nel lungo periodo con l’evolvere della propria esperienza di pratica.

Lo yoga ci permette di coltivare il nostro personale cambiamento e a un certo punto ci scopriamo trasformati quasi senza accorgercene. La pratica potrebbe essere paragonata alla “goccia che scava la pietra”: non ci accorgiamo subito del risultato ma esso invariabilmente arriva. E così può capitare, ad esempio, che un allievo che riteneva impossibile chiudere la posizione dell’aratro, dopo alcuni mesi, improvvisamente esclami, sorpreso e felice: “Terra!” quando i suoi piedi raggiungono il pavimento. Allo stesso modo potrà accadere di scoprirsi meno rigidi e più resilienti nei confronti di quello che ci accade nella vita quotidiana.

Questi risultati sarebbero impossibili se la pratica non fosse costante e se l’allievo non persistesse anche in quei giorni in cui il corpo gli sembra duro e legnoso.

Continua a leggere “Dalle asana semplici a quelle complesse”

Praticare yoga a casa durante il lockdown: 4 ostacoli da superare e come farlo

Qualcuno l’aveva previsto, altri non ci credevano, tutti speravano che non sarebbe successo: eccoci ad affrontare la seconda ondata di coronavirus. Alcuni lavoratori si ritrovano già a casa e per altri si prospetta lo stesso a breve. Quel che è certo è che gli ultimi decreti hanno stabilito il divieto di recarsi a praticare yoga nel proprio centro di fiducia. L’appuntamento col gruppo è stimolante e aiuta a mantenere la routine: basta prendere il tappetino e arrivare puntuali all’inizio della lezione. L’energia del gruppo è corroborante e aiuta anche ad affrontare la fatica di posizioni scomode o difficili. In più, si possono fare due chiacchiere e, se si hanno dubbi di qualsiasi tipo, basta chiedere.

E ora che sono SOLO, a casa, come faccio?

Continua a leggere “Praticare yoga a casa durante il lockdown: 4 ostacoli da superare e come farlo”

Lezioni di yoga online al mattino

“Non possiamo cambiare quello che ci accade, ma possiamo cambiare la nostra reazione.”

Erin Olivo

Eccoci in piena zona rossa. Alcuni si ritrovano di nuovo a casa e con molto tempo libero da gestire, altri possono uscire solo per andare a lavorare.

Lo scorso lockdown sono riuscito a mantenere lucidità, buon umore e disciplina grazie allo yoga. Praticare regolarmente è stato un toccasana ed ora ho deciso di proporre un ciclo di lezioni gratuite per condividere questa buona abitudine.

Quello che facciamo appena svegli dà il tono al resto del giorno. Comincia con mezzo’ora di yoga! Sarai più centrato e avrai più energia fino a sera.Molti allievi mi raccontano che, quando praticano al mattino, tutto scorre più liscio: si arrabbiano meno e affrontano le difficoltà e le fatiche in maniera più creativa.

Puoi imparare anche tu a utilizzare questo strumento per coltivare la tua salute, innalzare l’umore, focalizzarti e rendere più soddisfacente la tua giornata.Se sei un principiante è un buon momento per cominciare. Se fai già yoga puoi approfittare di questo tempo per stabilire una routine.

Per partcipare alle lezioni tutto quello che devi fare è andare dal menù sulla pagina Lezioni online sul sito di yogapatchwork e iscriverti gratuitamente. Avrai accesso libero al link per le dirette su zoom e potrai farmi domande a fine lezione. Troverai anche due tutorial per conoscere gli errori comuni da evitare e imparare il saluto al sole passo passo.

Ci vediamo sul materassino! 😉

Novità: ora puoi fare lezione online con me. Vai alla pagina Lezioni online per saperne di più 😉

yoga e lavoro: 7 motivi per cui praticare yoga migliora il tuo lavoro

se non hai a disposizione nemmeno 10 minuti per meditare tutti i giorni, significa che la tua vita è così alla deriva che hai bisogno di almento un’ora di meditazione tutti i giorni

detto zen

Questa frase mi è tornata in mente l’altro giorno chiacchierando con una mia allieva dopo una lezione al parco. Si parlava di quanto a volte possa sembrare difficile trovare il tempo e la determinazione di praticare da soli, soprattutto quando si hano tanti impegni, ma di quanto questo sia veramente utile, soprattutto se si hanno progetti importanti. Chi pratica sa quale alleato possa essere lo yoga per affrontare le prove della vita. La mia allieva sta aprendo un’attività imprenditoriale. Fare l’imprenditore è un’ottima palestra di vita: si è esposti all’incertezza e al rischio, si affrontano continuamente decisioni per il perseguimento dei propri obiettivi, ci si deve disciplinare e si devono affrontare le onde degli eventi senza farsi prendere dalla disperazione o da false sicurezze. Non è facile affrontare le tempeste che si presentano, rimanere saldi al timone e seguire la propria visione. Perché lo yoga è così importante in tutto questo?

Continua a leggere “yoga e lavoro: 7 motivi per cui praticare yoga migliora il tuo lavoro”

yoga e coronavirus: usare le pratiche yogiche per prevenire le infiammazioni e migliorare la propria risposta immunitaria

Questa pandemia ha sconvolto il mondo intero e ha cambiato molte nostre abitudini e fatto emergere paure profonde. Non voglio addentrarmi nella discussione sul coronavirus che ha diviso tanto le opinioni e che per molte persone è un tema molto sensibile. Mi sono soffermato però a pensare che, anche con questa pandemia, le cause di morte maggiori rimangono comunque cancro, diabete e malattie cardiovascolari. Eppure di quelle la gente mediamente non ha tutta questa paura, almeno finché non gli piomba addosso una diagnosi infausta. Quando si ha paura di una malattia si ha più premura di scongiurarne il contagio, d’evitare l’attacco esterno di un nemico, o di sconfiggerlo, se si presenta, piuttosto che di rendere il proprio organismo più forte. La malattia viene generata non solo dalla presenza del virus ma anche dalla nostra risposta deficitaria. La cosa più importante per molti è non venire a contatto col virus. E se fosse più importante fare in modo che quando ci trova non trovi il terreno adatto? Continua a leggere “yoga e coronavirus: usare le pratiche yogiche per prevenire le infiammazioni e migliorare la propria risposta immunitaria”

Yoga e meditazione: cose da sapere per cominciare col piede giusto

In questi giorni di quarantena è cambiata l’esistenza di molti. Abbiamo dovuto riconsiderare alcuni aspetti della nostra vita e stravolgere molte abitudini, soprattutto lavorative. Grazie alla piattaforma di Samadhi è partita l’avventura delle lezioni di yoga online che si è rivelata un’esperienza più efficace di quanto credessi. Alle lezioni si sono uniti anche allievi nuovi e tra questi alcuni che hanno scoperto lo yoga proprio grazie a questa clausura forzata. Ringrazio tutti dei feedback che ho ricevuto in questo periodo;  sono contento che molti abbiano visitato il blog per approfondire. La vostra risposta ravviva l’entusiasmo dello scambio che credevo si sbiadisse con le piattaforme virtuali. Grazie alla chat, poi,  prima e dopo la lezione riusciamo ad avere anche un contatto più diretto per conoscerci e riesco a rispondere in maniera ancora più mirata a domande e dubbi.

Oggi vi scrivo perché tra le tante bellissime mail di ringraziamento me ne è arrivata una di un nuovo allievo che si è affacciato ora al mondo yogico.  G. desiderava chiarimenti sul significato dello yoga. Non è una domanda banale e, sebbene, per alcuni allievi più esperti, l’argomento possa essere scontato, credo sia utile chiarire alcuni aspetti di questa pratica.

Ecco la mail di G:

Continua a leggere “Yoga e meditazione: cose da sapere per cominciare col piede giusto”

yoga e salute ai tempi del coronavirus

“vengo sempre a fare yoga e meditazione e non perdo mai una lezione perché durante il rilassamento non sento più le mura di questo carcere”

Salvatore, uno dei miei studenti di yoga

del periodo in cui ho insegnato in carcere

Ciao a tutti, oggi ho ricevuto su whatsapp una bellissima storia di Alessandro Frezza; la allego di seguito a questo post. È una storia che sembra fatta apposta per la quarantena che stiamo vivendo  ed è stata la molla per scrivere questo articolo che avevo in testa già da un pò di giorni… Continua a leggere “yoga e salute ai tempi del coronavirus”

Eka pada kapotasana: a cosa stare attenti nella posizione del piccione

Ekapadakapotasana, la posizione del piccione, è un’asana fantastica per lavorare sull’apertura delle anche e allentare tensioni profonde delle pelvi. Dona vitalità ed energia e con la pratica regolare allevia e spesso elimina dolori tipici di questa zona, soprattutto del nervo sciatico.

Nella sua versione più completa, eka pada raja kapotanasana, procura anche un rilassamento profondo delle catene muscolari anteriori e un’ottima apertura di torace e spalle ed è una delle posizioni più iconiche e ambite dello yoga per la sua bellezza sinuosa. Però è anche una posizine avanzata che nasconde un sacco di insidie e affrontata nel modo sbagliato può provocare dei danni alla schiena e all’articolazione dell’anca. Continua a leggere “Eka pada kapotasana: a cosa stare attenti nella posizione del piccione”